pagina principale

LA STORIA DELLA PRIMA
IMMAGINE DI GESÙ MISERICORDIOSO

Don Sopocko ordinò di dipingere il quadro di Gesù Misericordioso all’inizio del 1934, a Vilna (Vilnius, Lituania) a un artista, pittore prof. Eugeniusz Kazimirowski. L’abitazione di don Sopocko
e quella di Kazimirowski, insieme al suo studio di pittura, si trovavano nella stessa casa.
Nel periodo in cui fu dipinto il quadro, suor Faustina andava nello studio del pittore almeno
due volte a settimana, per dargli delle indicazioni sull’aspetto dell’immagine. Don Sopocko personalmente sorvegliava il tutto, affinché l’immagine fosse dipinta esattamente secondo
le indicazioni di suor Faustina. La tela che servì per dipingere il quadro di Gesù Misericordioso
fu adattata alle misure di una vecchia cornice regalatagli prima da una parrocchiana.
Quando l’immagine già dipinta fu pronta per essere appesa, giugno 1934 (vedi Ricordi), volendo assicurarsi come doveva essere collocata la scritta chiese a suor Faustina di domandarlo a Gesù:

“Una volta il confessore (don Sopocko) mi chiese come doveva essere collocata la scritta, dato che non c’era posto sull’immagine. Risposi che avrei pregato ed avrei dato una risposta la settimana seguente. Mentre mi allontanavo dal confessionale, passando accanto al SS.mo Sacramento, mi fu fatto capire interiormente come doveva essere quella scritta. Gesù mi ricordò quello che mi aveva detto la prima volta e cioè che queste tre parole dovevano essere messe in evidenza. Le parole sono queste: Gesù, confido in Te” (Diario, 327).

“Dipingi un’immagine secondo il modello che vedi,
con sotto scritto: Gesù confido in Te” (Diario, 47).

“Porgo agli uomini il recipiente,
col quale debbono venire ad attingere le grazie alla sorgente della Misericordia.
Il recipiente è quest’immagine con la scritta: Gesù confido in Te” (Diario, 327).

Avendo ricevuto la riposta, don Sopocko collocò la scritta, che costituisce un elemento importante di questa immagine, sulla cornice sotto il quadro. Successivamente, il 4 aprile 1937, su richiesta ben chiara del Signore Gesù, trasmessa da suor Faustina, appese l’immagine nella chiesa San Michele a Vilna, di cui era rettore.

L’immagine nella chiesa San Michele (1937-1948).

Nel 1948, dopo la chiusura della chiesa San Michele da parte delle autorità comuniste, l’immagine venne deposta nella chiesa dello Spirito Santo. Il parroco, don Jan Ellert, non era interessato
a tenere il quadro. Dunque, don Jozef Grasewicz, amico di don Sopocko lo portò nella parrocchia di Nowa Ruda. Qui, nonostante numerosi cambiamenti nell’amministrazione della chiesa, l’immagine è rimasta per il periodo di quarant’anni.

L’immagine nella chiesa di Nowa Ruda, attualmente Bielorussia (1949-1986).

 Verso l’anno 1970 le autorità locali di Nowa Ruda decisero di trasformare la chiesa in un magazzino. Don Sopocko, il quale si interessava dalla Polonia delle sorti dell’immagine,
chiese a don Grasewicz di portarlo in un altro posto sicuro. La proposta confidenziale
di don Sopocko di appendere il quadro nel portico di Porta dell’Aurora "in Lituano Ausros Vartai"
a Vilna, laddove fu esposto per la prima volta alla venerazione pubblica, è stata  trasmessa soltanto nel 1982 (già dopo la morte di don Sopocko). Don Tadeusz Kondrusiewicz, allora vicario
di Porta dell’Aurora considerò quest’idea come irreale e propose di appendere l’immagine
nella chiesa dello Spirito Santo, dove don Aleksander Kaszkiewicz era parroco.
Costui, inizialmente a malavoglia, acconsentì ad appendere il quadro. In questo modo
don  Grasewicz decise di riportare il quadro a Vilna.

Nel 1986, su ordine di don Kaszkiewicz, l’immagine, che aveva subito dei danni, è stata ritoccata. In seguito a quest’operazione il volto del Signore Gesù è stato deformato. Sopra fu dipinta una scritta in rosso: ,,GESÙ, CONFIDO IN TE" e in più fu aggiunta una rifinitura ovale la quale copriva l’incavo nella parte superiore dell’altare. Queste modifiche hanno alterato la composizione artistica iniziale realizzata nel 1934 da E. Kazimirowski con la partecipazione di suor Faustina
e di don Sopocko.
Nel 1987 l’immagine di Gesù Misericordioso fu appesa nell’altare laterale
della chiesa dello Spirito Santo e, non destando particolare attenzione, per più di dieci anni aspettó il tempo di essere riscoperta.


L’immagine prima del restauro
 

L’immagine dopo il restauro

L’immagine nella chiesa dello Spirito Santo a Vilna (1987-2005).

Nel 2003 il restauro ha restituito all’immagine il suo aspetto iniziale. Fu collocata nella cornice
alla quale fu fissata una tavoletta progettata dal restauratore, con la scritta: GESÙ, CONFIDO IN TE. La cornice con la scritta originale fu persa durante il periodo in cui il quadro era nascosto.




SANTUARIO DELLA DIVINA MISERICORDIA - Vilna (Vilnius, Lituania)

Il giorno della Festa della Divina Misericordia, il 18 aprile 2004, il Metropolita di Vilna
cardinale Audrys Juozas Backis riconsacrò la Chiesa ristrutturata della Santissima Trinità a Vilna che divenne il Santuario della Divina Misericordia. Nello stesso tempo affidò alla Congregazione
delle Sorelle di Gesù Misericordioso il ministero di  preghiera in questo Santuario.
Nel settembre del 2005, in questo Tempio fu collocata la prima immagine di Gesù Misericordioso.
In questo modo si tentò di compiere l’ultima volontà del fondatore della Congregazione
delle Sorelle di Gesù Misericordioso, il quale finanziò la realizzazione dell’immagine, Beato
don Sopocko
, espressa nel testamento steso due anni prima della sua morte (1975 r.): ”Destino l’immagine del Salvatore Misericordiosissimo al Santuario della Divina Misericordia a Vilna”.

SANTUARIO DELLA MISERICORDIA DIVINA
Vilna (Lituania) in via Dominikonu 12, Tel. 0037 05 2505598
e-mail: misericordiadei@yahoo.com

La Congregazione delle Suore di Gesù Misericordioso è stata fondata dal Beato don Michele Sopocko, in quanto risposta alla richiesta del Signore Gesù trasmessa a Santa suor Faustina:

“Iddio esige che ci sia una congregazione che annunci la Misericordia di Dio al mondo
e la impetri per il mondo” (Diario pag.180). 

La nuova Congregazione religiosa (vedi Congregazione) nacque nel 1941 a Vilna, Lituania
(tre anni dopo la morte di suor Faustina). A causa della situazione politica verificatasi nel 1946,
le Sorelle furono costrette a partire da Vilna in Polonia. Dopo molti tentativi, iniziarono la vita comunitaria il 25 agosto 1947 a Mysliborz, in una casa che fu loro assegnata. Attualmente
la Congregazione svolge attività apostolica nel il mondo intero in 33 case religiose in Polonia
e all’estero.
Nel 2001, grazie alla benevolenza del Metropolita di Vilna divenne possibile il soggiorno delle Sorelle a Vilna e la realizzazione del ministero conforme al carisma della Congregazione.
Il Metropolita destinò alla Congregazione la
casa dove è stata dipinta la prima immagine di Gesù Misericordioso. Questa casa, grazie alla generosità dei benefattori, è stata ristrutturata a fondo.

La casa dove è stata dipinta la prima immagine di Gesù Misericordioso.
Vi abitavano don M. Sopocko e il pittore E. Kazimirowski.
Attualmente la CASA DELLA CONGREGAZIONE DELLE SUORE DI GESU’  MISERICORDIOSO,
Vilna (Lituania) via Rasu 6


24 settembre 2005 il cardinale Audrys Juozas Backis, ha benedetto questa Casa.



 

 

AVANTI >> Contemplazione di Gesù - testo delle Suore della CSGM

<< Ritorno all’indice
www.faustina-messaggio.com

 

torna su

© La Congregazione delle Suore di Gesù Misericordioso